Vibii sequestris de fluminibus fontibus lacubus nemoribus paludibus montibus gentibus per litteras

Vibii sequestris de fluminibus fontibus lacubus nemoribus paludibus montibus gentibus per litteras

Nel filone della letteratura scolastica di epoca tarda si colloca il compendio geografico che Vibio Sequestre dedica al figlio. Opera di valore assai modesto che, pur tuttavia, ebbe una certa fortuna nella tradizione manoscritta venendo divulgata e commentata da F. Petrarca e G.

Boccaccio. Attraverso uno scrupoloso riesame delle fonti letterarie e autografe, in particolare il cod. Vat. Lat. 4929, si propone questa nuova edizione critica del libello vibiano arricchita da una traduzione e commento filologico per riproporre all'attenzione un testo espressione significativa di quel processo di "cristallizzazione" della letteratura latina del tardo impero.