Trenta gradi sotto zero, ma niente vento. I Lanzi. Vol. 5

Trenta gradi sotto zero, ma niente vento. I Lanzi. Vol. 5

di Giancarlo Gabbrielli

"Giugno 1965. Prima ancora di essere completamente sveglio, Roberto avvertì un vago senso di gioia senza capirne il perché. L'insolito tepore vicino a sé e il dolce profumo del suo bambino gliene svelarono la ragione. La sera precedente sua moglie Silvia e suo figlio, dopo tanti mesi di attesa, erano finalmente arrivati a Winnipeg dall'Italia" (dall'incipit del libro).