Nichilisti innamorati. La poesia della visione scientifica riduzionista

Nichilisti innamorati. La poesia della visione scientifica riduzionista

di Davide Donadio

Esiste poesia e "speranza" nella visione materialista tipica delle scienze? Secondo l'autore di questo libro la risposta è affermativa. Non solo, la prospettiva riduzionista è aperta, è fonte di poeticità e occasione di verità e felicità, anche se momentanee. Gli scritti di "Nichilisti innamorati" sostengono questa e altre posizioni relative alla società contemporanea, con un approccio interdisciplinare, leggero e persino inconsueto. Leopardi e il commediografo latino Plauto vengono accostati alle neuroscienze, i paradigmi delle scienze e l'evoluzione del web accostati al Barocco. Il tono rimane problematico, mai accademico e assertivo, perché lo stesso autore considera quanto va scrivendo come una serie di spunti e l'inizio di un discorso aperto e provvisorio.